Voi siete qui: Home Diritto di Famiglia Adozioni
Studio Assistenza Legale - Diritto di famiglia - Adozione
Adozione Stampa E-mail

 

ADOZIONE



1) Hai un dubbio su una Questione Legale che riguarda il Diritto di Famiglia?
Richiedi ORA una CONSULENZA LEGALE ON LINE premendo QUI
( Servizio Disponibile in Tutta Italia )

2) Scopri gli altri  Servizi Legali On Line Offerti da SAL premendo QUI

L’adozione crea un rapporto di filiazione tra soggetti non legati tra loro da un vincolo fondato sul sangue.

L’adozione può essere di 2 tipi:

  1. Adozione piena
  2. Adozione semipiena

L’adozione piena rigurda i minori in stato di abbandono. I minori che vesrno in tale situazione devono essere dichiarati adottabili dal tribunale per i minorenni; si tratta dello stato di adottabilità del minore nel caso di accertata situazione di abbandono  perché privo di assistenza morale e materiale da parte dei genitori o dei parenti tenuti a provvedervi  purchè la mancanza di assistenza non sia dovuta a causa di forza maggiore di carattere transitorio.

Inoltre  il provvedimento che concede l’adozione è subordinato ad un periodo di prova che viene chiiamato affidamento preadottivo, che ha una durata di un anno e che naturalmente deve concludersi positivamente.

La cosa fondamentale di tale tipo di adozione è che crea un vincolo simile a quello fondato sul sangue.

L’adozione semipiena invece non costituisce un vincolo simile a quello di sangue  bensi’ un vincolo che si sovrappone al primo, dal quale tuttavia rimane distinto.Si capisce che in tal caso l’adottato conserva i rapporti con la famiglia d’origine.

Possono adottare i coniugi uniti in matrimonio da almeno 3 anni ovvero i coniugi che hanno convissuto in modo stabile e continuativo prima del matrimonio per un  periodo di 3 anni.

Tra i coniugi non deve assolutamente sussitere e non deve aver avuto luogo negli ultimi 3 anni una separazione personale o anche di fatto.

I coniugi devono essere effettivamente idonei e capaci di educare , istruire e mantenere i minori che intendono adottare.

I coniugi devono avere un età che superi di almeno 18 anni e non più di 45 l’età dell’adottando , a meno che dalla mancata adozione derivi un danno grave ed irreparabile per il minore. Tuttavia , si fa presente che l’adozione non è esclusa quando il limite massimo dell’età  degli adottanti sia superata da uno solo di essi in misura non superiore a dieci anni , o quando essi siano genitori di figli naturali o adottivi dei quali almeno un sia in età minore , ovvero quando l’adozione riguardi un fratello o una sorella del minore già dagli stessi adottato.

L’adozione produce i seguenti effetti :

  • L’adottato acquista lo staoto di figlio legittimo degli adottati , dei quali  assume e trasmette il cognome.
  • Cessano i rapporti dell’adottato verso la famiglia di origine , salvo i divieti matrimoniali.

Il procedimento di adozione consta di ben 3 fasi:

  • Dichiarazione di adottabilità
  • Affidamento preadottivo
  • Dichiarazione di adozione.

La dichiarazione di adottabilità del minore viene fatta dal tribunale per i minorenni nel cui territorio si trova il soggetto da adottare.

Tale fase si apre con il ricorso del Procuratore della Repubblica presso il tribunale dei minorenni col quale richiede di dichiarare l’adottabilità .

Il tribunale per i minorenni competente dichiara lo stato di adottabilità  con sentenza.

L’affidamento preadottivo è la fase immediatamente successiva.La domanda di adozione va presentata al tribunale per i minorenni.

Una volta presentata la domanda il tribunale per i minorenni , accertati requisiti  condizioni per l’adozione , dispone adeguae indagini che devono necessariamente concludersi entro 120 giorni e riguardano la capacità di educare il minore , la situazione personale ed economica , la salute  , l’ambiente familiare  dei richiedenti , i motivi per  i quali questi ultimi desiderano adottare il minore.

Se non sussitono impedimenti il tibunale dispone l’affidamento preadottivo in favore della coppia maggiorenne in grado di corrispondere alle esigeze del minore.

L’ultima fase è quella riguardante la dichiarazione di adozione.

Infatti , decorso un anno dall’affidamento , il tribunale per i minorenni che ha dichiarato lo stato di adottabilità , verificata la ricorrenza delle condizioni per ladozione , emette sentenza con la quale statuisce in ordine all’adozione.

In seguito alla separazione personale dei coniugi la legge stabilisce che il figlio minore conserva il diritto di mantenere un rapporto continuo ed equilibrato con i propri genitori , di ricevere dagli stessi cura , educazione ed istruzione nonché di conservare rapporti significativi con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale.

Esistono due tipi di affidamento:

  • Affidamento congiunto
  • Affidamento esclusivo

L’affiamento congiunto comporta l’affidamento dei figli minori ad entrambi i genitori.

L’affidamento esclusivo comporta l'affidamento dei figli minori ad un solo genitore.

Sarà il giudice a valutare prioritariamente, in sede di separazione, la duplice possibilità, sempre comunque nell’interesse della prole.

I tempi e le mdalità della presenza dei figli presso ciascun genitore, nonché la misura ed il modo con cui ciascun genitore contribuirà all’educazione , all’istruzione , alla cura ed al mantenimento sararano sempre stabiliti dal giudice.

Si precisa che il genitore non affidatario dovrà versare un assegno di mantenimento per la prole; tale assegno viene generlament versato mensilmente e conterrà anche tutte quelle somme relative alle spese definite straordinarie ( ad. Se. Spese scolastiche , sportive , mediche o per le vacanze).L’ assegno di mantenimento può anche essere corrisposto ai figli maggiorenni , quando questi non abbiano adeguati redditi propri.

[adottare][adottare bambini][adottare bambino][adottare un bambino][adozione][adozione bambini][adozione bambino][adozione casi particolari][adozione internazionale][adozione italia][adozione nazionale][adozione single]

[adozioni][adozioni bambini][adozioni internazionali][adozioni nazionali][adozioni single][appello adozione][avvocati adozioni][avvocato adozione][avvocato adozioni][riconoscimento adozione][ricorso adozione][ricorso adozione maggiorenne][ricorso per adozione][tribunale adozione][Adozione][Adozione di minore italiano]

[Adozione di maggiorenne][Adozione di minore straniero][Adozione in casi particolari]

 

Hai bisogno di Assistenza Legale in tale settore ? Contatta lo studio ai seguenti numeri di telefono :

Cell: 339.850.14.36

Hai bisogno di una Consulenza Legale in tale settore ? Premi qui: PARERE LEGALE ON LINE

Sfratto per Morosità
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI

Avvocato Penalista
Preventivi Gratuiti

CLICCA QUI

Le nostre competenze

Fondo Vittime della Strada
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI

Separazione Coppia di Fatto
e
Affido Minori
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI



Studio Assistenza Legale - p.i. 0605576121 :: Area riservata :: Sito realizzato da Flaweb | Privacy Policy