Voi siete qui: Home Servizi Legali on line Recupero Assegni di Mantenimento
Avvocato per Recupero Assegni di Mantenimento per figli minori e coniuge Stampa E-mail

 

RECUPERO ASSEGNI DI MANTENIMENTO

ASSISTENZA LEGALE IN TUTTA ITALIA


Chiama ORA i numeri indicati in basso per FISSARE un APPUNTAMENTO presso uno dei nostri STUDI IN ITALIA o  semplicemente per ricevere MAGGIORI INFORMAZIONI.

( PREMI QUI per conoscere l'ubicazione degli studi legali S.A.L. in Italia )

 

*****

Qualora il coniuge obbligato decidesse arbitrariamente di non versare più l'assegno di mantenimento, è necessario rivolgersi immediatamente ad un avvocato, in quanto la legge prevede varie possibilità per costringere il proprio coniuge a corrispondere la somma di denaro stabilita dal Tribunale a titolo di contributo al mantenimento dei figli o dell’altro coniuge.

Infatti,  nel caso in cui il coniuge obbligato non effettua il pagamento dell'assegno mensile o non ha provveduto a versare le quote mensili per determinati periodi durante l'anno, è possibile procedere in via esecutiva nei suoi confronti, arrivando, se necessario, al pignoramento dei suoi beni mobili o immobili e, il più delle volte, addirittura dello stipendio ( o salario ) anche oltre la misura del quinto e della pensione erogata dall'inps.

***********

PROCEDURA DI RECUPERO DI ASSEGNI DI MANTENIMENTO PASSATI E NON VERSATI

E’ risaputo che l’obbligo di mantenere, istruire ed educare la prole è imposto dal nostro Codice Civile, quindi dalla legge. I genitori, pertanto, sono tenuti al mantenimento dei figli fino a quando questi ultimi non abbiano raggiunto l’indipendenza economica.

Se il coniuge obbligato non versa l’assegno di mantenimento non da qualche mese, bisogna immediatamente contattare lo studio legale SAL che provvederà inizialmente ad inoltrare al debitore una diffida ad adempiere.

Qualora la diffida ad adempiere non sortisse alcun effetto positivo, sarà necessario notificare al coniuge inadempiente il c.d. atto di precetto che è un’ intimazione volta a far adempiere un obbligo risultante (in questo caso) dalla sentenza. Il genitore avrà così 10 giorni dal ricevimento di quest’atto per saldare il debito.

Se il coniuge continuasse a non versare il mantenimento malgrado la notifica sia della diffida che dell’atto di precetto sarà necessario procedere col pignoramento.

Il pignoramento è il primo atto esecutivo con cui si inizia l’esecuzione forzata.

Ove possibile sarà di certo privilegiato il pignoramento dello stipendio o della pensione del coniuge inadempiente. In tal modo pertanto l’altro coniuge finalmente riuscirà a recuperare le somme che avrebbe dovuto ricevere a titolo di mantenimento.

***********

PROCEDURA PER GARANTIRE IL VERSAMENTO DEGLI ASSEGNI DI MANTENIMENTO FUTURI

In caso di  inadempimento del coniuge obbligato (inadempimento da dimostrare con allegazione di intimazioni di pagamento, atti di precetto, querele etc..), è possibile adottare una procedura che si concluderà con l’ordinare al datore di lavoro di versare l’assegno di mantenimento direttamente al domicilio del beneficiario.

L’adempimento del terzo (datore di lavoro) diventa una garanzia di puntuale adempimento da parte del coniuge obbligato inadempiente. Non si tratta tuttavia di un pignoramento presso terzi. Il pignoramento viene effettuato per il recupero di somme pregresse non pagate. L’ordine diretto di pagamento ha valore per i pagamenti da effettuare in futuro.

E’ chiaro che l’ordine diretto al datore di lavoro è un ottimo strumento per stoppare il comportamento scorretto del coniuge obbligato che anche solo costantemente ritardi il pagamento dell’assegno di mantenimento.

L’ordine diretto viene rivolto dal Tribunale al datore di lavoro dell’obbligato il quale dalla notifica del provvedimento in poi sarà tenuto a “girare” direttamente al coniuge beneficiario, prelevandolo dallo stipendio corrisposto, l’importo dell’assegno di mantenimento in questione. Il datore di lavoro sarò anche tenuto, senza ulteriore ordine giudiziale, ad aggiornare l’assegno di mantenimento ogni anno secondo gli indici ISTAT.

GUARDA LE OPINIONI DEI NOSTRI CLIENTI ( PREMI QUI )

COSTI E FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO ( PREMI QUI )

RICHIEDI ORA IL SERVIZIO( PREMI QUI ) --->

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco cosa fare se il marito/coniuge non paga/versa assegni di sostentamento/mantenimento per la moglie e figli prole pignormento ordine diretto di pagamento a datore di lavoro marito per garantire versamento mantenimento

Come faccio ad avere recuperare gli assegni di mantenimento da mio marito che non paga versa da alcuni mesi ?

 

Sfratto per Morosità
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI

Avvocato Penalista
Preventivi Gratuiti

CLICCA QUI

Le nostre competenze

Fondo Vittime della Strada
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI

Separazione Coppia di Fatto
e
Affido Minori
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI



Studio Assistenza Legale - p.i. 0605576121 :: Area riservata :: Sito realizzato da Flaweb | Privacy Policy