FACEBOOK TWITTER 081- 579 28 32 339 850 14 36

Investimento pedone risarcimento

Investimento pedone risarcimento

I casi di investimento pedone purtroppo sono aumentati considerevolmente negli ultimi tempi. Infatti, secondo le statistiche avviene un investimento stradale ogni 30-35 minuti con una media in Italia giornaliera di circa 60 pedoni investiti da auto, camion o motociclo.

In tema di responsabilità, diventa interessante conoscere gli obblighi di comportamento stradale sia a carico dei pedoni che dei conducenti dei veicoli.

Quali sono le regole di comportamento del pedone e del conducente ?

Incominciamo col dire che in caso di investimento pedone esiste una vera e propria presunzione di responsabilità a carico del conducente del veicolo il quale resterà esente da colpe solo se riuscisse a provare di aver fatto tutto il possibile per evitare l’urto.

In ogni caso il pedone, nei centri abitati, deve sempre utilizzare le strisce pedonali, o in alternativa i sottopassaggi o sovrapassaggi pedonali, se presenti e adeguatamente segnalati a non più di 100 metri di distanza. L’attraversamento deve avvenire sempre in perpendicolare e non in diagonale.

Il pedone deve circolare sempre su marciapiedi, banchine o altri spazi ai lui riservati.

In assenza bisogna che cammini sul margine della carreggiata opposto al senso di marcia dei veicoli a meno che la strada non sia a senso unico perché in tal caso bisogna tenere il margine destro rispetto alla direzione di marcia dei veicoli.

In assenza di strisce pedonali il pedone deve dare la precedenza ai veicoli che sopraggiungono.

A tali regole chiaramente si aggiunge quella forse più importante relativa alla massima attenzione al fine di evitare pericolo per sé e per gli altri.

Il conducente invece deve sempre dare la precedenza ai pedoni che stanno per attraversare sulle strisce pedonali ( tipico è il caso di investimento pedone sulle strisce pedonali), ma anche a coloro che hanno già incominciato ad attraversare una strada senza strisce pedonali.

Anche per il conducente chiaramente vale la regola generale di prestare la massima attenzione per non costituire un pericolo per gli utenti della strada.

Evidentemente, in caso di pedone investito fuori dalle strisce pedonali è possibile prevedere un concorso di colpa tra pedone e conducente.

Ma come deve comportarsi il pedone in caso di investimento stradale ?

Innanzitutto il pedone investito deve chiedere immediatamente l’intervento dai sanitari oppure recarsi al pronto soccorso.

E’ poi sempre opportuno sia individuare le persone che abbiano assistito all’evento e che eventualmente possano riferire la dinamica dell’incidente, che far intervenire i Carabinieri o Vigili urbani affinchè predispongano un verbale.

Come ottenere il risarcimento del danno in caso di investimento stradale ?

In caso di investimento pedone è poi possibile chiedere il risarcimento dei danni.

La richiesta di ristoro dei danni deve essere fatta al conducente dei veicolo, al proprietario del mezzo (se è diverso dal conducente) e alla Compagnia che assicura il veicolo.

Si ricordi infine che il pedone investito da una macchina pirata ( ovvero che ha fatto perdere le proprie tracce ) per ottenere il risarcimento non può attuare la procedura indicata sopra ma deve, tramite avvocato, richiedere il risarcimento al fondo di garanzia per le vittime della strada.

CONTATTACI SUBITO

Tel. Fisso

Cellulare

WhatsApp

E-Mail