Tel: 081- 579 28 32
Cell.: 339 850 14 36

Misure Cautelari

Le misure cautelari (artt. 272-325 c.p.p.) sono misure adottate dall'Autorità Giudiziaria, nel corso delle indagini preliminari o nella fase processuale, che hanno effetti limitativi della libertà personale o della disponibilità di determinati beni, al fine di evitare che il tempo, più o meno lungo, necessario alla conclusione del processo comprometta l'esplicazione dell'attività giudiziaria penale, pregiudicandone lo svolgimento e il risultato.


Per quanto riguarda i criteri di scelta delle misure, il giudice tiene conto dell'idoneità di ciascuna in relazione alle esigenze cautelari da soddisfare.
Inoltre, devono essere osservati:
— il principio di adeguatezza, secondo cui la misura della custodia cautelare in carcere deve essere utilizzata solo comeextrema ratio, cioè quando le altre risultino inadeguate (tranne i reati di associazione di tipo mafioso, in cui essa è obbligatoria);
— il principio di proporzionalità, secondo cui la misura utilizzata deve essere proporzionata al fatto e alla sanzione.
La custodia cautelare in carcere non può essere disposta nei seguenti casi:
— donna incinta o madre di prole di età inferiore a 3 anni con lei convivente o il padre nel caso in cui la madre sia deceduta;
— persona che ha superato l'età di 70 anni;
— persona affetta da AIDS conclamata.

Sfratto per Morosità
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI

Fondo Vittime della Strada
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI

Avvocato Penalista
Preventivi Gratuiti

CLICCA QUI

Separazione Coppia di Fatto
e
Affido Minori Assistenza Legale in Tutta Italia                 CLICCA QUI

Malasanità
Assistenza Legale in Tutta Italia

CLICCA QUI


Studio Assistenza Legale - p.i. 0605576121