FACEBOOK TWITTER 081- 579 28 32 339 850 14 36

Avvocato gratis con gratuito patrocinio a Napoli

Lo studio legale SAL,  mette a disposizione dei propri clienti che non hanno disponibilità economiche, un avvocato gratis con gratuito patrocinio presso i Tribunali di Napoli, Aversa, Torre Annunziata, Santa Maria Capua Vetere e Nola.

Si tratta di consulenza legale gratuita cioè a spese dello stato.

Questo è possibile in quanto gli avvocati dello studio sono regolarmente abilitati all’esercizio del gratuito patrocinio, essendo inseriti negli specifici elenchi predisposti dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati.


AVVOCATO GRATIS CON GRATUITO PATROCINIO IN MATERIA CIVILE

Il servizio di gratuito patrocinio è offerto in materia civile per le cause aventi ad oggetto:

  • Separazione  consensuale;
  • Separazione giudiziale;
  • Divorzio Congiunto;
  • Divorzio Giudiziale;
  • Modifica delle condizioni di separazione e divorzio;
  • Regolamentazione affidamento e mantenimento figli minori nati al di fuori del matrimonio;
  • Azione per il recupero del mantenimento per figli e moglie.
  • Infortunistica Stradale – Risarcimento danni al fondo vittime della strada;
  • Malasanità;
  • Risarcimento danni in generale;
  • Sfratto
  • Pingnoramento mobliare o presso terzi
  • Etc.

QUANDO E’ POSSIBILE BENEFICIARE DEL GRATUITO PATROCINIO IN MATERIA CIVILE?

Può beneficiare di un avvocato gratis chi è titolare di un reddito annuo imponibile ai fini dell’imposta personale sul reddito, non superiore ad Euro € 11.493,82, risultante dall’ultima dichiarazione dei redditi.

Quali sono i documenti per poter beneficiare di un avvocato gratis  ?

  1. Fotocopia documento d’identità (carta d’identità, passaporto o loro equivalente, nonché permesso di soggiorno per gli stranieri soggiornanti in Italia ).
  2. Fotocopia codice fiscale del richiedente e di tutti gli appartenenti al nucleo familiare e dei conviventi di fatto.
  3. Certificato di stato di famiglia rilasciato da non oltre 3 mesi o autocertificazione riportante i dati anagrafici e grado di parentela dei familiari conviventi come risultanti dallo stato di famiglia.
  4. Fotocopia dell’ultima dichiarazione dei redditi del richiedente : modello unico, modello cud, modello 730 o 770.
  5. Fotocopia dell’ultima dichiarazione dei redditi dei familiari ( anche di fatto ) conviventi : modello unico, modello cud, modello 730 o 770.

GRATUITO PATROCINIO IN MATERIA PENALE

Al fine di essere rappresentata in giudizio nell’ambito di un procedimento penale (o penale militare), sia per agire che per difendersi, la persona non abbiente può richiedere la nomina di un avvocato e la sua assistenza a spese dello Stato, purché le sue pretese non risultino manifestamente infondate.

Lo studio legale S.A.L. offre il servizio di gratuito patrocinio in  anche in materia penale.

Chi può essere ammesso ?

Per essere ammessi al patrocinio a spese dello Stato in ambito penale è necessario che il richiedente sia titolare di un reddito annuo imponibile, risultante dall’ultima dichiarazione, non superiore a euro 11.528,42.

Se l’interessato convive con il coniuge o altri familiari, il reddito, ai fini della concessione del beneficio, è costituito dalla somma dei redditi di tutti i componenti la famiglia. Solo nell’ambito penale il limite di reddito è elevato di euro 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi.

Possono richiedere l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato:

  • i cittadini italiani;
  • gli stranieri e gli apolidi residenti nello Stato;
  • l’indagato, l’imputato, il condannato, l’offeso dal reato, il danneggiato che intendano costituirsi parte civile, il responsabile civile o civilmente obbligato per l’ammenda;
  • colui che (offeso dal reato – danneggiato) intenda esercitare azione civile per risarcimento del danno e restituzioni derivanti da reato.

L’ammissione è valida per ogni grado e per ogni fase del processo e per tutte le eventuali procedure, derivate ed incidentali, comunque connesse.

Nella fase dell’esecuzione, nel procedimento di revisione, nei processi di revocazione e opposizione di terzo, nei processi relativi all’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione o per quelli di competenza del tribunale di sorveglianza (sempre che l’interessato possa o debba essere assistito da un difensore) occorre presentare autonoma richiesta di ammissione al beneficio.

Nei procedimenti civili per il risarcimento del danno o restituzioni derivanti da reato, (quando le ragioni non risultino manifestamente infondate) l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato ha effetti per tutti i gradi di giurisdizione.

Esclusione dal patrocinio in ambito penale

Il patrocinio a spese dello Stato è escluso:

  • nei procedimenti penali per reati di evasione in materia di imposte;
  • se il richiedente è assistito da più di un difensore (è ammesso invece, ora, nei procedimenti relativi a contravvenzioni)
  • per i condannati con sentenza definitiva per i reati di associazione mafiosa, e connessi al traffico di tabacchi e agli stupefacenti (modifiche apportate dalla legge 24 luglio 2008, n. 125).

********

Vuoi conoscere tutti i  servizi legali offerti dallo studio legale SAL ?

Richiedi subito informazioni su questo servizio

Compilare il form sottostante esponendo la propria richiesta.

CONTATTACI SUBITO

Tel. Fisso

Cellulare

WhatsApp

E-Mail