FACEBOOK TWITTER 081- 579 28 32 339 850 14 36

Divorzio giudiziale tempi e costi

Divorzio giudiziale tempi e costi

divorzio giudiziale

Divorzio giudiziale tempi e costi? Quali sono i documenti utili? Tutto ciò che c’è da sapere sul divorzio giudiziale.

Divorzio giudiziale: tempi e costi.

Il divorzio giudiziale è una procedura legale che consente ad uno dei coniugi – già separati – di sciogliere il proprio matrimonio. Questa istanza si verifica quando i due coniugi non riescono a trovare un accordo sulle condizioni del divorzio (economiche, sui figli etc.), oppure quando un coniuge si oppone ad esso.

In questo caso uno dei coniugi, affidandosi ad un avvocato di fiducia, incomincia una causa contro l’altro per chiedere di emettere divorzio al Tribunale.

Le procedure di divorzio – consensuale e giudiziale – possono essere avviate solo da coniugi separati, salvo i casi particolari previsti dalla L. 898/1970.

La separazione può essere a sua volta consensuale o giudiziale ed influenza i tempi dell’eventuale divorzio, come vedremo in seguito.

Si tratta comunque di una procedure di ultima istanza: quando possibile è sempre preferibile passare per gli iter consensuali, più rapidi ed economici.

Ricordiamo inoltre che il divorzio giudiziale è un diritto autonomo dei due coniugi. Pertanto è un diritto che non è sottoposto a particolari vincoli e che può essere esercitato autonomamente rispetto al coniuge.

Divorzio giudiziale procedura, competenza e tempi

La procedura del divorzio giudiziale nasce quindi dall’esigenza di uno dei coniugi di concludere la loro separazione in maniera definitiva.

Vengono definiti in questo modo tutti i dettagli relativi alla sfera economica e genitoriale come l’importo dell’assegno divorzile, mantenimento ed affidamento dei figli, divisione dei beni e così via.

La procedura prevede che venga presentata domanda al giudice del Tribunale citando l’altro coniuge. In questa domanda vengono specificate le proprie esigenze e le proprie richieste, rimettendo al giudice la decisione finale in merito.

Per quanto riguarda i tempi del divorzio giudiziale ci sono stati alcuni recenti cambiamenti. Antecedentemente alla L. 55/2015 era necessario attendere 3 anni dalla separazione per divorziare.

Ora col c.d. “divorzio breve” si deve aspettare da un minimo di 6 mesi al massimo di 1 anno, a seconda che la separazione sia stata consensuale o giudiziale. Nel caso del divorzio giudiziale parliamo quindi di un tempo non inferiore ad un anno, poiché esso non è consensuale.

Più nel dettaglio, il termine di un anno decorre dalla comparizione innanzi al Presidente del Tribunale nella causa di separazione.

Quanto costa il divorzio giudiziale?

Il costo di un divorzio giudiziale dipende dalle difficoltà del caso.

Generalmente l’onorario parte da un minimo di euro 1.000.

Per saperne di più visita la seguente PAGINA.

Divorzio giudiziale: la documentazione necessaria

I documenti necessari per il divorzio giudiziale sono:

  • Stato di famiglia e residenza;
  • Carta d’identità e codice fiscale;
  • L’atto integrale di matrimonio;
  • Copia (autentica) del verbale di separazione;
  • Dichiarazione redditi ultimi 3 anni;
  • ulteriori documenti richiesti in caso di affidamento figli.

IMPORTANTE: Qualora sorgessero dubbi relativi al servizio di divorzio giudiziale è possibile chiedere chiarimenti contattando la sede nazionale S.A.L.: 081.5792832 –  339 850 14 36.

 

CONTATTACI SUBITO

Tel. Fisso

Cellulare

WhatsApp

E-Mail